Al contrario di quello riguardante la creatività (che vi ricordo, ha ricevuto solo due stelle) questo l'ho trovato piuttosto valido, sempre però basandoci su criteri sub-professionali, dicasi quindi conformi ad un test ufficioso.
Alcune domande erano inesatte secondo la mia opinione, ovvero quella della scelta della facoltà, che chiedeva all'utente se nel caso la maggior parte dei suoi amici avesse scelto la stessa università lui avesse reagito di conseguenza seguendo la massa, oppure se avesse scelto di seguire la propria strada. Mah, non penso sia così semplice, rispondere alla prima non indica conformismo così come rispondere alla seconda non indica l'opposto, io, da persona altamente insicura quale sono, avrei avuto difficoltà e avrei almeno preso in considerazione la prima opzione, non perchè sono conformista, bensì perchè avrei bisogno di un appoggio psicologico durante il cambio ambientale che è quello tra superiori e università. Non mi sono dimenticato però della terza opzione, dicasi "sei confuso e non sai cosa scegliere", si effettivamente questa potrebbe affondare la mia tesi "contro" la domanda, però anche qui ci troviamo in una situazione di elevata imprecisazione, nei riguardi del perchè si è confusi. Un'altra invece chiedeva "se potessi ritornare bambino, cosa sceglieresti tra questi lavori?" premesso che come avevo quindici anni quando ho fatto il test della creatività ed ho esposto il mio parere (il primo in alto, l'ultimo, per farla breve) ho quindici anni anche ora, il che mi rende un po indisposto alla domanda poichè non dovrei ritornare bambino, ma non è assolutamente un fattore che mi impedisca di rispondere, ciò che mi ha creato difficoltà è il fatto che essenzialmente nessuna delle quattro mansioni proposte mi interessasse minimamente (ho buttato infatti una risposta a caso). Ovviamente, queste due domande di per se non sono "riparabili", poichè diverrebbero, sia quesiti che relative opzioni, troppo contorte e complesse, fossi stato in voi non avrei proprio chiesto. Lo stesso consiglierei per altre sezioni del test, come la parte in cui si chiede se solitamente seguo o no i consigli di amici e familiari, nel primo caso dovrei essere conformista, nel secondo invece no. Non la penso così, anche qui rientra il fattore insicurezza e della fiducia in se, che al di là del proprio carattere conformista o anti-conformista, può contrastare lo stesso nostro sentimento di ribellione e a volte prevalere su di esso, portandoci a seguire scelte altrui, in questo caso, così come per molti altri, parlo per esperienza, essendo io un tipo di persona del genere. A volte mi capita persino di non proporre nulla di contrario all'idea di un mio compare, perchè penso "no, è una brutta idea", e questo tipo di pensiero è tipico di chi ha problemi di timidezza o insicurezza. Ci sarebbero altre domande a cui sottoporre la mia anali ma non avrebbe senso, ho già reso l'idea di quello che volevo dire. Però, non voglio dare l'idea di chi non ha apprezzato questo test, non per niente gli ho dato quattro stelle, semplicemente ho esplicato alcune questioni secondo me negative, andando a cercare il pelo nel uovo, trattandosi alla fine, come ho detto, di un lavoro "amatoriale". Segnalo poi che mi è stata assegnata un'ammonizione per questo commento (che ho opportunamente modificato) poichè ho inserito un termine a detta dell'algoritmo "volgare", il termine in questione è "atoidi" appostato dopo la parola "idea" anche per specificare che non ho insultato nessuno oltre ad essere il termine ben poco volgare. (lo scrivo al contrario per comunicare ugualmente ciò che ho scritto senza incorrere però in un'altra ammonizione)
E con questo vi saluto, spero che non vi sanguinino gli occhi, con affetto, Simone.

« back